EDIZIONE 2024

Lunedì 18 marzo si inaugura la 18esima edizione del Festival 5 Giornate, in programma fino al 22 marzo con un intenso calendario di spettacoli, incontri-concerto e momenti formativi. Nato con l’obiettivo di dare spazio alla pluralità dell’espressione musicale contemporanea, il Festival si dispiega tra progetti speciali e suggestivi intrecci creativi, con la direzione artistica di Alessandro Calcagnile e Rossella Spinosa.

Due i principali filoni che articolano la programmazione di quest’anno: l’approfondimento dell’opera di John Cage come figura centrale nel panorama delle avanguardie musicali del Novecento, con l’esecuzione di un brano del compositore in ogni incontro-concerto del mattino e con l’evento conclusivo del Festival dedicato a Lecture on nothing (venerdì 22 marzo, SLAP Milano, ore 19); l’attenzione al teatro musicale, interdisciplinare tipologia di spettacolo dove convergono diverse espressioni artistiche.

L’avvio del Festival è affidato a due appuntamenti: la mattina con il primo seminario di composizione presso SLAP Spazio Lambrate Arti Performative di Milano e la sera a Como con lo spettacolo Inumana in scena al Pontificio Collegio Gallio, evento realizzato in collaborazione con il Festival del Melologo di Como.

Numerose le novità programmatiche della nuova edizione che prevede:

– 5 seminari di composizione

in programma tutti i giorni alle 10 presso SLAP Milano; riservati a studenti selezionati, sono tenuti ogni giorno da un autorevole rappresentante della musica contemporanea (Alessandro Solbiati, Vittorio Zago, Giorgio Colombo Taccani, Sergio Lanza e Sonia Bo);

 

– 10 concerti che comprendono 5 incontri concerto del mattino e 5 spettacoli pomeridiani – serali.

Gli incontri-concerto del mattino sono alle 11.30 sempre presso SLAP Milano (ingresso con biglietto) e vedono protagonista di volta in volta un artista attivo nel mondo della musica contemporanea (Laura Catrani, Maurizio Barbetti, Piercarlo Sacco, Alfonso Alberti e Arturo Tallini).

Gli spettacoli di teatro musicale del pomeriggio – sera, tutti nel binomio “suono e parola”, sono: Inumana, La ragazza dagli occhi d’oro, Apiù voci, Lecture on nothing.

 

 

Si parte lunedì 18 marzo alle 21 al Pontificio Collegio Gallio di Como con Inumana, melologo in un atto per pianoforte e voce di Rossella Spinosa e Laura Silvia Battaglia, giornalista e documentarista, reporter in aree di crisi specializzata in Medio Oriente e docente in diverse istituzioni italiane ed europee. Sottotitolato Cos’è un uomo senza la libertà e in stretto dialogo con la tragica complessità del presente, il melologo è incentrato sull’attuale situazione del conflitto mediorientale. Il pianoforte e la voce recitante interagiscono nell’azione scenica senza soluzione di continuità, nell’avvicendarsi dei quadri e dei personaggi, rispondendo alla domanda prioritaria: cosa resterà di noi, dove andremo, partendo da una condizione di vita divenuta ormai “inumana”?

Dopo la data di Como, lo spettacolo sarà replicato il giorno successivo, martedì 19 marzo alle 17.30, al Museo del Novecento di Milano. Nell’ambito dell’evento sarà inoltre eseguito il brano vincitore del Concorso Festival 5 Giornate a cura del New MADE Ensemble diretto da Alessandro Calcagnile.

Mercoledì 20 marzo è in programma lo spettacolo La ragazza dagli occhi d’oro (SLAP Milano, ore 19) con Giordano Agrusta, voce recitante, e Lucrezia Proietti, pianoforte. Lo spettacolo, che prende il titolo in omaggio all’ultimo libro di Pietro Citati, nasce dall’intenzione di parlare della violenza di genere attraverso fatti musicali. Per l’occasione due compositori italiani, Riccardo Panfili e Fabrizio De Rossi Re, hanno composto due lavori che con stili diversi vedono il linguaggio antico ed aulico del melologo calarsi nei fermenti più inquieti della contemporaneità. Il progetto, in particolare, ruota intorno alla figura di Ildegarda di Bingen, coltissima protagonista della cultura monastica medievale e tra le figure più autorevoli dell’Alto Medioevo.

Giovedì 21 marzo alle 19, sempre presso lo spazio SLAP Milano, è la volta dello spettacolo A più voci con la voce recitante di Sonia Grandis, attrice e regista con un’intensa attività in teatro, radio e televisione, e Simone Cutuli alla chitarra, musicista vincitore di diversi concorsi nazionali e internazionali. Lo spettacolo, che riflette scritture innovative e personali, presenta melologhi di sette compositori: Condanna con musica di Francesco Celeste e testo di Matteo Loglisci, Confessione con musica e testo di Massimo Varchione, Geiko con musica e testo di Irena Zlateva, (liberamente tratto da Friedrich Hölderlin e Kobayashi Issa), Layback con musica e testo di Antonella Bertoni (liberamente tratto de Henrik Ibsen), Chains con musica e testo di Adriana Cioffi (liberamente tratto dalle opere di Walter Whitman, Emily Dickinson, Charles Baudelaire), Al suo cospetto con musica e testo di Cristina Maria Noli, Riflesso con musica di Matteo Rigotti e testo di Tersite Rossi.

L’ultimo spettacolo per la serata finale di venerdì 22 marzo (SLAP Milano, ore 19) che chiude l’edizione 2024 del Festival, vede protagoniste il soprano Lorna Ruth Windsor e Rossella Spinosa impegnate in Lecture on nothing di John Cage, testo centrale nella letteratura sperimentale del ventunesimo secolo, insieme a melologhi dello statunitense Frederic Rzewski. In Lecture on nothing Cage richiede di dare vita ad un’inspirata interpretazione visiva e acustica del suo testo filosofico e poetico insieme; gli accenti, le pause, il ritmo, il suono del linguaggio divengono pilastri essenziali per la creazione di uno spazio in cui testo e silenzio assumono una valenza paritaria, generando il cageano linguaggio/musica del suono del silenzio.

 

 

 

 

 

PROGRAMMA

_

Lunedì 18 marzo

SLAP Milano, ore 10

Seminario di composizione con Alessandro Solbiati

(ingresso riservato a studenti selezionati)

 

SLAP Milano, ore 11.30

Incontro-concerto con Laura Catrani

(ingresso con biglietto E. 5)

 

PONTIFICIO COLLEGIO GALLIO di Como, ore 21

Spettacolo “Inumana”

con Laura Silvia Battaglia e Rossella Spinosa

(Ingresso libero)

 _

Martedì 19 marzo

 

SLAP Milano, ore 10

Seminario di composizione con Vittorio Zago

(ingresso riservato a studenti selezionati)

 

SLAP Milano, ore 11.30

Incontro-concerto con Maurizio Barbetti

(ingresso con biglietto E. 5)

 

MUSEO DEL NOVECENTO di Milano, ore 17.30

Spettacolo “Inumana”

con Laura Silvia Battaglia e Rossella Spinosa

Nell’ambito dell’evento esecuzione del brano vincitore del concorso Festival 5 Giornate a cura del New MADE Ensemble diretto da Alessandro Calcagnile

(Ingresso libero)

 _

Mercoledì 20 marzo

 

SLAP Milano, ore 10

Seminario di composizione con Giorgio Colombo Taccani

(ingresso riservato a studenti selezionati)

 

SLAP Milano, ore 11.30

Incontro-concerto con Piercarlo Sacco

(ingresso con biglietto E. 5)

 

SLAP Milano, ore 19

Spettacolo “La ragazza dagli occhi d’oro”

con Giordano Agrusta e Lucrezia Proietti

(ingresso con biglietto E. 5)

 _

Giovedì 21 marzo

 

SLAP Milano, ore 10

Seminario di composizione con Sergio Lanza

(ingresso riservato a studenti selezionati)

 

SLAP Milano, ore 11.30

Incontro-concerto con Alfonso Alberti

(ingresso con biglietto E. 5)

 

SLAP Milano, ore 19

Spettacolo “A più voci”

con Sonia Grandis e Simone Cutuli

(ingresso con biglietto E. 5)

 _

Venerdì 22 marzo

 

SLAP Milano, ore 10

Seminario di composizione con Sonia Bo

(ingresso riservato a studenti selezionati)

 

SLAP Milano, ore 11.30

Incontro-concerto con Arturo Tallini

(ingresso con biglietto E. 5)

 

SLAP Milano, ore 19

Spettacolo “Lecture on nothing”

con Lorna Ruth Windsor e Rossella Spinosa

(ingresso con biglietto E. 5)